home | RSS | a 2.0 inspiration by Umberto Di Lorenzo
sabato 9 giugno 2007

Sono un deficiente

- permalink -
Palermo, mercoledì la sentenza con il rito abbreviato. Il pm ha chiesto due mesi di cella per «abuso dei mezzi di correzione»
«Scrivi: sono deficiente». E la prof rischia il carcere
Punito studente che insultava un compagno: sei gay. L’insegnante: dovevo farlo

fonte: Corriere.it


Diciamo che qualche ironia stupida l'abbiamo fatta tutti, da ragazzini, su un argomento o un altro. E magari anche ricevuta. Poi c'è il confine tra quella che è ironia stupida e quella che è cattiveria.
Voglio dire, dopo che Ruini e Bagnasco hanno dato per mesi e mesi del malato, storpio, diverso, contro natura, pigliancùlo e quant'altro a chi si teneva mano nella mano con qualcuno dello stesso sesso, non possiamo meravigliarci di episodi di emulazione.
Però, ecco, far scrivere poi per 100 volte "sono un deficiente", non mi sembra questa punizione gravissima. Da carcere, poi. Suvvia.

3 scleri di ignari passanti:

ELENA ha detto...
9 giugno 2007 17:45

uffa.....io ti aspettavo al varco su Buttiglione che chiede il gelato!!!!

massimom ha detto...
10 giugno 2007 13:02

dimenticavi frocio e ricchione!

kontrasto ha detto...
11 giugno 2007 12:57

Troppe ne dimentico.
Massimo, Napoli in A, eh! ;)

Posta un commento