home | RSS | a 2.0 inspiration by Umberto Di Lorenzo
venerdì 27 giugno 2008

And justice for all

- permalink -
Mi seccherebbe dirvi una cazzata, ma per come la vedo io qui tutta la faccenda sulla giustizia finirà male. Con una guerra tra governo, magistrati e opposizione, ognuno per cazzi suoi e in una direzione che non si sa bene qual è. Il tutto per bloccare un miserrimo processo a Berlusconi. Che viene da chiedersi, semplicemente, ma perché? Quale parte della frase La legge è uguale per tutti è poco chiara? La cosa peggiore di questi giorni è stata la tregua offerta dall'ANM che proponeva l'introduzione dell'immunità al posto della sospensione dei processi. Una cosa terrificante, per quello che sta a rappresentare.
Alla fine, alle solite, nel culo lo prenderemo noi. Con una giustizia ancora più lenta del solito, nuovi criminali, mafiosi, camorristi in libertà. And justice for all.

2 scleri di ignari passanti:

italianovero ha detto...
28 giugno 2008 10:48

avevo pensato la stessa cosa: nessuo si è scandalizzato per la proposta dell'anm, ma è stata una cosa davvero brutta...

Anonimo ha detto...
30 giugno 2008 20:11

Che dire..in tutto questo i Tg della mediaset continuano a manipolare l'opinione pubblica, con i loro servizi sugli aspetti peggiori della giustizia: dando così ragione ovviamente al presidente. Fin qui è scontato,inutile commentare quei telegiornali. Il problema però è che secondo me il berlusca sta spianando la via ad un probabile dittatore: dato l'andamento dell'opinione(e dell'azione)pubblica, non escludo questa ipotesi. Sarò troppo pessimista? Però il malcontento diffusosi crea il clima ideale. Amarilli

Posta un commento