home | RSS | a 2.0 inspiration by Umberto Di Lorenzo
martedì 16 settembre 2008

Morning glory assault

- permalink -
Per chi non l'avesse ancora visto:



Notare il placcaggio -da manuale- dell'addetto alla security che spunta dal lato del palco. E Liam che sembra seriamente intenzionato a farsi giustizia da solo.

6 scleri di ignari passanti:

italianovero ha detto...
16 settembre 2008 11:53

e credo che ci sia pure riuscito.

(primo! ancora una volta!)

Robi ha detto...
16 settembre 2008 12:13

Ai tempi d’oro della mia carriera musicale, ho avuto anch’io proposte “indecenti” (del tipo “quanto ti pagano per suonare ? Ti pago il doppio se smetti”), che non sono proprio sintomo di un grande apprezzamento, anche se puntano soltanto ad imbarazzarti. Però una dimostrazione “d’affetto” come quella dedicata agli Oasis a Toronto almeno non l’ho mai avuta ! Ma si sa, la madre dei deficenti è sempre incinta, in ogni parte del mondo !

Marco Piccolo ha detto...
16 settembre 2008 13:27

una dimostrazione che la musica incita alla violenza...gahgahghahaghagahghaahgaghgah

tokombo ha detto...
17 settembre 2008 23:17

a me sembra una messa in scena. è troppo strano che non passimo meno di 2 millesimi di secondo dal momento della spinta che si accendono le luci. c'era qualcuno pronto con il dito per accedere le luci?si doveva vedere bene la scena forse...mbha...forse era un'amico del pazzo che è salito sul palco...mbho...

cmq è strano

kontrasto ha detto...
18 settembre 2008 10:29

vabbè, ma tieni pure presente che si tratta di un concerto degli Oasis. Voglio dire, mica è il sdsm che ce ne saremmo accorti dopo un quarto d'ora..

wawa ha detto...
18 settembre 2008 15:48

"Voglio dire, mica è il sdsm che ce ne saremmo accorti dopo un quarto d'ora.."
ahahahahah!!!!!

Posta un commento