home | RSS | a 2.0 inspiration by Umberto Di Lorenzo
mercoledì 9 dicembre 2009

Couldn't let your broken voice speak

- permalink -
Mi sono disteso a riposare sul mio letto e con la mia solita musica nelle cuffie, dopo aver buttato via un regalo insieme agli stracci e a pochi momenti trascorsi inutilmente insieme. Ho guardato fuori, ma questa volta cercando il cielo e le stelle.

Non so dove sto andando, so solo che ho centinaia di chilometri da percorrere, bendato e solo.

Le cose difficili sono la mia linfa vitale, ma stavolta mi gira la testa. Troppo facile dare la colpa all'ennesima sbornia.


Captain - Hazelville [mp3]

Forget it ever entered your life. Oh, no.

2 scleri di ignari passanti:

Elena ha detto...
9 dicembre 2009 10:32

è sempre un pò magico quello ke scrivi, anche tu sei un pò magico... :)

Anonimo ha detto...
9 dicembre 2009 22:11

...ma perchè mi devi far piangere ogni volta che leggo quello che scrivi???
sei troppo poesia...!

m&z

Posta un commento