home | RSS | a 2.0 inspiration by Umberto Di Lorenzo
giovedì 22 maggio 2008

In via eccezionale

- permalink -
Il governo, invece, attraverso le parole del sottosegretario alle Comunicazioni, Paolo Romani, ha difeso la necessità dell'emendamento: a suo giudizio, il decreto legge serve a porre rimedio e a evitare una procedura di infrazione Ue, quindi era obbligatorio intervenire con urgenza. E il salvare Rete 4 non c'entra nulla.

Io l'ho sempre detto che Cicciolina è vergine.
Poi, maddai, Paolo Romani. E' stato A.D. di Telelombardia. Mi spiegate come diamine si fa a concedere la parola in aula anche a Paolo Romani?

La soluzione per evitare una procedura di infrazione Ue, indubbiamente misura importante, c'è: mettere Rete 4 al suo cazzo di posto. Sul satellite. E vaffanculo.

5 scleri di ignari passanti:

italianovero ha detto...
22 maggio 2008 17:11

non solo gli si dà la parola ma è anche sottosegretario alle comunicazioni... immagina come stiamo messi...

wawa ha detto...
22 maggio 2008 20:07

ti candidi? il mio voto ce lo avresti di sicuro.

fede nn lo vorrei sul satellite, ma al suo posto...le fiamme dell'inferno!

Oscar ha detto...
23 maggio 2008 17:48

Ma lo sapevamo già cosa sarebbe successo. Tutti argomenti per spostare l'attenzione da quelli importanti.

oscar ha detto...
24 maggio 2008 09:13

Quasi dimenticavo... Ti leggo da tempo seppure in modalità lurker. E ti annuncio che anche il mio voto ce l'hai!

kontrasto ha detto...
24 maggio 2008 12:09

allora è andata, mi candido.
ma quando poi?

Posta un commento