home | RSS | a 2.0 inspiration by Umberto Di Lorenzo
venerdì 27 novembre 2009

Luce accesa e poltroncine cigolanti

- permalink -
Noi gente d'essai. Grazie a Carlo Crudele.
Stè mi sta guardando con un sorriso sornione.
«Allora è fatta», mi dice.
«Ma che fatta e fatta», gli dico.
«Scusa, ci esci da una settimana», mi dice.
«Ma è un’amicizia. Cioè, lei vuole solo un’amicizia», gli dico.
«Parli così perché non ci hai provato», mi dice.
«Parlo così perché ci ho provato», gli dico.
«Vabeh, ma dove», mi dice.
«Al cinema», gli dico.
«Ci hai provato al cinema? Ma al cinema non vale», mi dice.
«Che vuoi dire?», gli dico.
«Che non vale: ti rifiuta perché sta guardando il film, c’è la scena d’azione, la trama è complessa, vuole vedere come va a finire, cerca di capire chi è l’assassino, pensa...», mi dice.
«Oh», gli dico.
«Eh», mi dice.
«Ci ho provato tra il primo e il secondo tempo», gli dico.

[It was tomorrow]

1 scleri di ignari passanti:

italianovero ha detto...
27 novembre 2009 14:19

noi gente d'essai anche perchè qui nei multisala moderni l'intervallo non lo fanno per niente.

Posta un commento